Moxibustione

MOXACOSA E’ LA MOXIBUSTIONE
la moxibustione moxa è una tecnica antica terapeutica derivante dalla medicina tradizionale cinese, la caratteristica è l’applicazione prolungata di calore su punti e meridiani dell’agopuntura.

Tale calore viene prodotto facendo bruciare degli appositi sigari o coni di artemisia: una pianta medicinale (l’artemisia vulgaris) le cui foglie – raccolte in primavera – vengono poi appositamente essicate, pressate e polverizzate.

La tecnica più usata è quella del bastoncino di moxa, che viene acceso e avvicinato ai punti di agopuntura a una distanza dalla pelle di circa 2-3 cm. Attraverso la combustione dei sigari si può così ottenere un lento e benefico riscaldamento della cute e di tutte le strutture interessate.

L’ azione tonificante della moxibustione, riattiva il flusso dell’ energia e del sangue, stimolando le proprietà specifiche dei punti d’ agopuntura.
Particolarmente indicata in caso di dolori articolari e cervicali legati al freddo e all’umidità o in quelli di bronchite e asma.

Il grande vantaggio di questa tecnica è quello di poter insegnare al ricevente come usare il bastoncino e, quindi, di fargli praticare un’automoxa a casa con l’indicazione del punto o dei punti da trattare.