Loading...

Mobile Menu

Percepire il nostro corpo

by oriente, 9 novembre 2015

Non siamo allenati ad ascoltare il nostro corpo.

A volte il corpo fa male, è rigido e non ci dà libertà di movimento, il sonno è disturbato, l’intestino non lavora bene e la digestione ci fa disperare, la concentrazione diminuisce..
Il corpo ci sta dimostrando un disagio, ascoltiamolo. Il disagio è la sua voce.

Cerchiamo fuori di noi la risposta, ma bisogna partire da dentro.

Spesso deleghiamo ad altri, professionisti e non, quello che sarebbe naturale facessimo da soli.

Imparare a percepirci.
Il percepire va oltre al sentire

Questo nessuno può farlo per noi, perchè include l’utilizzo di tutti i nostri sensi, include il nostro modo di essere e di vivere e soprattutto include impegno da parte nostra.

La nostra casa
Entrare in contatto con il nostro corpo, è entrare in noi stessi, nella nostra casa. Ci entriamo troppo poco, come se fosse qualcosa di estraneo. Arrediamo case, abbiamo cura di oggetti, abbelliamo gli esterni e l’unico posto che conta davvero, lo ignoriamo.
Se non abbiamo cura di lui, non possiamo pretendere di stare bene, nè fisicamente nè mentalmente. Non servono pillole magiche, serve un’azione. Ascoltarlo è già l’inizio.

Lavorare sul proprio corpo, è allenare la nostra mente alla gestione dei pensieri, e vale così pure il contrario, allenando la nostra mente, impariamo a gestire il corpo.

Dedichiamoci del tempo, solo per noi, ascoltando in silenzio il suo linguaggio, per comprendere cosa vuole esprimere la nostra mente.
La mente FA, il corpo SENTE.


No Comments


Leave a Reply

Your email address will not be published Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*